Costellazioni Familiari… la mia esperienza

Raccontare il mondo delle Costellazioni Familiari, soprattutto a chi non ne ha mai fatto esperienza, non è facile.
Ho pensato molto alle parole giuste da usare, quelle più semplici, che potessero evocare sensazioni o esperienze simili.
Poi, osservando la natura, mi sono resa conto che proprio le parole più usate in questo tipo di lavoro, erano le più significative e ho deciso di partire proprio da quelle.

Costellazioni Familiari… Cosa vuol dire questa parola?

Familiari, è abbastanza semplice da intuire.
La parola ci evoca la famiglia, nel senso più classico del termine ma non solo.
Ogni famiglia ha diverse caratteristiche, dinamiche e componenti con le storie più disparate, a volte addirittura pensiamo a persone che per motivi diversi sono entrati a far parte di una famiglia e hanno avuto un ruolo fondamentale, anche se non avevano legami di sangue.
Molto ci viene in mente, se ci soffermiamo un attimo a pensare al termine Familiare, un mondo di ricordi, emozioni e sentimenti, che probabilmente è impossibile da raccontare per intero.
Bene vi chiedo di tenere nel cuore tutto quello che questa parola vi evoca, perché più avanti lo riprenderemo.

Stelle e costellazioniCostellazioni, è comunque un termine di uso comune, anche se è un po’ più difficile, se non si è esperti o appassionati di astronomia o astrologia, formulare di getto più di due e tre frasi al massimo. Ed in ogni caso spesso sono nozioni e non esperienze vissute nel nostro quotidiano.

Allora come è possibile trasportare questo concetto così astratto alla famiglia, alla vita di tutti i giorni?

Bene, partiamo da quello che sappiamo. Che cos’è una Costellazione?

La Costellazione è un gruppo di stelle che disegnano nel cielo una determinata figura geometrica, che ha un suo nome, una posizione specifica e le sue caratteristiche.
A sua volta, ogni stella della Costellazione ha delle caratteristiche proprie, massa, gravità, età e molto altro ancora.
Quando guardiamo il cielo quasi tutte le stelle ci sembrano uguali, immobili, separate una dall’altra. E le costellazioni sono sempre le stesse della sera prima, ognuna nella sua forma e nella sua posizione consueta rispetto alle altre.

Ma è davvero così?

CostellazioniLa scienza ormai da tanto, ci ha dimostrato, che la nostra visione, soprattutto ad occhio nudo, è molto limitata e spesso ci inganna. Sappiamo che ogni corpo celeste influenza gli altri e così a catena la reazione si propaga per tutto il cosmo. L’energia emessa da una stella singola può influenzare in maniera assolutamente determinante, le stelle e i pianeti anche a milioni di chilometri di distanza, basti pensare al nostro amato Sole.

Vi chiedo ora di immaginare ognuno di noi come una stella, ognuno con la sua età, la sua densità, la sua struttura.
Immaginate poi, come ogni istante della sua vita celeste influenzi ogni cosa nel resto del cosmo. Come allo stesso modo, ogni nostra azione, parola o piccolo gesto quotidiano influenzi il mondo e le persone che ci circondano.

Noi spesso siamo convinti che le dinamiche tra le persone, i rapporti che si creano, le emozioni che ne scaturiscono, siano comprensibili e spiegabili semplicemente osservando, più o meno attentamente quello che succede.

Ma è davvero così?

Vi è mai successo di reagire ad una situazione in maniera talmente veloce e impulsiva da sembrare quasi automatica? In quel caso, vi è bastato osservare il vostro comportamento in base ai fatti che conoscevate, per capire da dove venisse quella reazione e perché?
Avete mai notato nella vostra vita una dinamica, che è talmente ricorrente nel vostro vivere che ormai ci avete fatto l’abitudine?
Pensandoci, riuscite a ricordare le cause o i meriti di ogni conflitto o sintonia nata con le persone che sono nella vostra vita?

Il motivo per cui non riusciamo a spiegare questi fenomeni, dipende dal fatto che ci sono dei movimenti e delle dinamiche che non sono visibili ad occhio nudo, serve uno strumento che come un telescopio, ci fa entrare nei movimenti che stanno dietro a questi eventi.

costellazioniEcco che le parole Familiari e Costellazioni cominciano a prendere senso insieme.
Uno strumento che ci da la possibilità di vederci come stelle nella nostra costellazione familiare. Vedere come ci comportiamo se posizionati nel nostro posto nel cielo e cosa succede se in quel cielo entrano anche le altre stelle, come queste ci influenzano e come a loro volta sono influenzate.

Poter vedere come su un palcoscenico, il nostro cielo stellato con le sue regole invisibili al nostro occhio nudo, porta a consapevolezza dinamiche che a volte subiamo, per il semplice fatto di non esserne coscienti, ma che invece possono essere una ricchezza enorme se viste e accolte.

Le leggi della sistemica osservate da Bert Hellinger, che ha codificato le Costellazioni Familiari come le conosciamo oggi, possono rappresentare uno strumento veramente valido, per andare ad indagare nel nostro campo energetico, quale dinamica sta dietro ad una nostra difficoltà.

Un altro termine usato in questo ambito è Albero Genealogico. Credo che tutti sappiamo cosa si intende con questo termine, ma perché è stata scelta proprio questa definizione?
Ho sempre pensato che fosse per rendere meglio l’idea di come i rami della famiglia si articolano e intrecciano.
Poi però, ho di nuovo osservato la natura e credo che questa motivazione sia un po’ riduttiva, come un albero stilizzato che meccanicamente divide e organizza i suoi rami in maniera prestabilita.

Costellazioni Familiari FirenzeSono sicura che,  se recuperate tutti i ricordi e le emozioni evocate quando parlavamo del termine Familiare, vi sarà molto difficile incasellare quello che emerge in uno schema statico di questo tipo.

E’ per questo che sono convinta che siano altre le caratteristiche degli alberi, che più li rendano affini a simboleggiare una famiglia nel senso più ampio del termine.
Ad esempio, solo guardando le radici di un albero possiamo comprendere la sua storia, la sua struttura e le sue fondamenta e allo stesso modo i sui rami possono darci un idea della vita che nasce, cresce e si modifica, fiorisce e fruttifica.

La domanda a questo punto nasce spontanea… Cosa potremmo vedere durante una Costellazione Familiare? Ma è con molto piacere che vi dico che non lo so, come non so quante sono le forme che un albero può prendere

Costellazioni Familiari Firenze

A volte il peso di un enorme e bellissimo albero si appoggia a poche ma ben ancorate radice, altre volete invece le radici sono così pesanti e robuste, che sembra quasi non ci sia nient’altro.

Costellazioni Familiari Firenze

                                                                                                                                                                                                                             

Altre volte ancora non si riesce neanche a distinguere quali sono le radici e quali i rami                                                                                                         

Costellazioni Familiari Firenze
E poi altre e altre volte ancora e chi può dire in quali e quanti straordinari modi può svilupparsi un albero…

Costellazioni Familiari FirenzeCostellazioni Familiari Firenze

E quindi non posso rispondervi, non so cosa potrete vedere durante una Costellazione Familiare, perché le storie di ogni famiglia sono diverse, ma posso dirvi anche che ogni storia a cui assisterete potrebbe in qualche modo risuonare con qualcosa dentro di voi.
L’unica cosa di cui sono sicura e che anche Hellinger dice sempre, è…

Se siete pronti a rimanere stupiti, come un bambino davanti ad un albero del genere, allora provate a partecipare.

E magari chissà, un gioro sarò io a leggere una delle vostre esperienze.

Se volete leggere ed approfondire ulteriormente questo argomento, oltre ai link che già vi ho messo nell’articolo, potete guardare la presentazione di uno degli eventi organizzati a Firenze dall’Associazione Alaro di cui faccio parte.

Lia Buonocore

Previous Post Next Post

No Comments

Leave a Reply